08 dicembre 2017

ALLA GUIDA

Guardo lo specchietto e vedo una golf sportiva che si avvicina rapidamente. Tocco il freno, ma la Golf non rallenta. È bianca, perfetta (sembra appena uscita dal concessionario). Si avvicina ancora fino a che riconosco il guidatore. 
È una donna bionda, bellissima, sembra molto interessante e ben pettinata (sembra appena uscita dalla parrucchiera).

Arrivo al semaforo... rallento, è rosso... mi fermo. 
La Golf arriva a pochi centimetri. Lei è bellissima. Non tolgo lo sguardo dallo specchietto, cercando di passare inosservato.
Poi, ad un tratto, allenta la cintura, si mette comoda, allungando il collo e ruotando il suo specchietto per vedersi meglio, si sistema il trucco e poi si infila un bel dito nel naso per scaccolarsi alla grande. 

Nessun commento:

Posta un commento